News ed eventi

< back
07 Novembre 2022

Come ridurre i rifiuti in cucina: 4 consigli

Dopo avervi dato 7 consigli utili per rendere la vostra cucina più rispettosa dell’ambiente, proviamo a riassumere comportamenti da adottare per ridurre i rifiuti in cucina.

Come conservare il cibo per ridurre i rifiuti in cucina

Vi abbiamo già parlato dell’importanza che ha la giusta conservazione del cibo al fine di evitare che finisca nella spazzatura: riponete il cibo negli spazi giusti del frigorifero, organizzate la dispensa con barattoli in vetro, plastica o latta, etichettateli e ordinateli mettendo davanti quelli più prossimi alla scadenza. In questo senso, avere una cucina dotata di elementi estraibili o cestoni che permettono di tenere in ordine e in vista i contenitori aiuta a organizzare meglio le provviste.

Come fare la spesa per ridurre i rifiuti in cucina

Innanzitutto, funziona la regola d’oro di scrivere una lista della spesa e ricordarsi di portarsela dietro quando si va al supermercato. Va da sé che se abbiamo una lista di prodotti da acquistare dobbiamo anche comprare solo quelli che sono nella lista perché sono quelli di cui abbiamo davvero bisogno. Tutti gli altri, lasciamoli sugli scaffali.

Mai andare a fare la spesa a stomaco vuoto, la fame induce in tentazione, soprattutto di prodotti già pronti, snack o semi-lavorati. Sono tutti prodotti che possiamo preparare in casa da soli spendendo anche meno, perché solitamente si tratta di prodotti realizzati con ingredienti base come farina, uova, pane, latte.

Comprare sfuso per ridurre i rifiuti in cucina

Comprare sfuso è un altro ottimo accorgimento per ridurre i rifiuti in cucina; gli imballaggi dei nostri acquisti, infatti, costituiscono una parte decisiva del totale dei rifiuti che circolano nella nostra cucina. Esistono negozi nei quali è possibile comprare sfuso praticamente di tutto: cibo, detersivi, prodotti per l’igiene personale e sono luoghi nei quali è anche facile trovare prodotti a km 0 che non hanno viaggiato per chilometri e chilometri impattando sull’ambiente con emissioni inquinanti.

Evitare i prodotti usa e getta per ridurre i rifiuti in cucina

Scottex, tovaglioli di carta, fazzoletti di carta, piatti, bicchieri, posate monouso, guanti monouso, teglie in alluminio, lamette da barba, la lista di prodotti che dopo essere stati usati una sola volta finiscono nel cestino è lunghissima. Tutto può essere sostituito con un’alternativa più durevole e decisamente più amica della natura.

Un discorso a parte merita il consumo di acqua in bottiglie di plastica.
L’Italia si classifica ai primi posti per consumo di acqua in bottiglia di plastica, circa 8 miliardi di bottiglie di plastica che finiscono nella spazzatura. Vale la pena ricordare che l’acqua che esce dal rubinetto del lavello della cucina è acqua di qualità e sicura e che in alternativa è possibile usufruire del servizio acqua alla spina dei distributori di quartiere.

Riassumendo, per ridurre i rifiuti in cucina:

  1. Conservare correttamente il cibo nel frigorifero e nelle ante della cucina;
  2. Fare la spesa in modo consapevole, acquistando ingredienti base, prodotti stagionali e di prossimità;
  3. Comprare sfuso;
  4. Ridurre l’uso dei prodotti usa e getta.


Già con questi 4 semplici accorgimenti sarete in grado di dare un taglio netto ai rifiuti in cucina.

Inoxa progetta e realizza elementi estraibili per la cucina dal 1998. Lo fa coniugando design e funzionalità, in modo che ogni cucina sia bella da vedere e comoda, pratica da vivere. Attenzione alle finiture, ottenute con le tecnologie più evolute, attenzione all’estetica, in un confronto continuo con le tendenze arredo cucina.

Se sei interessato a conoscere tutta la gamma prodotti Inoxa, clicca qui.

Se invece vuoi conoscerci meglio, scoprire come lavoriamo, come affianchiamo ogni cliente, piccolo o grande che sia, compila il form con i tuoi dati e il tuo messaggio.